dicembre 2016

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Creative Commons License

« I social oltre Zuckerberg  | Main |

Un nuovo motore di ricerca per documenti scientifici

Omnity è un mix di intelligenza artificiale e web semantico che ci aiuta a comprendere meglio documenti e parole (rare) navigando fra una galassia di repository di documenti scientifici.

Ad https://www.omnity.io si può sottoporre una query così come un documento che verrà velocemente analizzato alla ricerca di parole rare e inconsuete alle quali viene data importanza (in termini di indicizzazione) anche al fine di metterle in relazione (semantica) con altri documenti (perlopiù scientifici) diffusi in Rete.

Si può salvare il pdf delle relazioni fra documenti esistente, visualizzare una mappa grafica delle stesse relazioni, accedere direttamente al documento interessato, navigare fra tag cloud di parole ed aggregatori semantici per individuare il giusto argomento e documento che cerchiamo e ci interessa.

Da tempo immemorabile l'uomo si rapporta alle parole e ancor più in maniera strutturata da quando esiste la filosofia e la letteratura: la tecnologia digitale ha amplificato poi questa attitudine ed interpreti professionali dele parole come Google hanno anch'essi origine (a cominciare dal nome stesso) da parole e personaggi pre-esistenti per cui può diventare un gioco affascinante ma complicato risalire all'origine e al reale significato e funzione delle parole ma se ciò è indispensabile non solo per i nostri bisogni di ricerca specifici ed estemporanei ma anche per comprendere il valore strategico delle parole nell'attualità tecnologica allora possiamo alfine arrenderci rispetto alla grandiosità delle parole stesse e riflettere sulle antiche parole del grande filosofo Platone: "...le parole scritte, tu potresti pensare che loro parlino, considerandoli intelligenti, ma quando poni loro delle domande, per capire cosa vorrebbero dire, loro dicono sempre una sola cosa e allo stesso modo. Tutte le parole, quando sono scritte, si rivolgono sia a coloro che comprendono, sia a coloro che non ne hanno interesse, e non sanno a chi parlare e a chi no" (dal "Fedro").

 

Omnity-keywords

 

feed xml di Scacco al Web

Inserito il 18 di dicembre 2016
Permalink

Pubblicità

Commenti