dicembre 2016

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Creative Commons License

« febbraio 2014 | Main | aprile 2014 »

Proteggere la Privacy: la missione impossibile del 2014

Zero-privacy-Esce un kit di autodifesa per la protezione della propria riservatezza: per la prima volta un manuale tecnico in lingua italiana che spiega in maniera molto semplice come affrontare problematiche tecniche moto complesse.
 
IP, cookies, geolocalizzazione, user agent, referrer... se non conoscete questi termini tecnici che stanno alla base del tracciamento dei nostri dati personali allora non potete fare a meno di leggere l'ebook Zero Privacy della collana (V)book videa.info salvo dover anche prendere dimestichezza con altri concetti e strumenti come software Open Source, crittografia e anonymizer semplicemente indispensabili per limitare l'erosione della nostra riservatezza.

Missione impossibile da realizzare questa delle difesa della propria privacy sul Web dato il numero crescente di aziende e servizi segreti che incessantemente scandagliano ogni remoto anfratto dell'oceano informativo Internet ma che in alcuni casi può valere la pena tentare...

Inserito il 25 di marzo 2014
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Immagini embed a go-go grazie a gettyimages

Le immagini dell'enorme archivio gettyimages diventono embeddabili: i blogger ci si tufferanno a capo fitto?

gettyimages è un archivio di immagini veramente gigantesco per cui la notizia del suo cambio di policy rispetto al rilascio delle immagini sta facendo scalpore.

Praticamente l'annuncio è clamoroso perchè si dichiara che le immagini dell'archivio sono ora liberamente embeddabili (inseribili alla maniera dei video di youtube per capirsi...) da qualsiasi blogger o webmaster.

Iin realtà solo in alcune delle immagini appare l'iconcina </> (Incorpora questa immagine) che permette l'inserimento gratuito ma quel che è più interessante è il modello di business proposto: diffusione del brand, link popularity, dati statistici sull'utilizzo di immagini, utilizzo di spazi pubblicitari all'interno delle immagini.

Enrico che tanto per provare ecco nel suo splendore una delle trentacinque milioni di immagini disponibili con questa nuova modalità...

 

Inserito il 15 di marzo 2014
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Un solo e-commerce per tanti utenti diversi?

Nielsen si domanda se un solo sito Web può soddisfare le esigenze di utenti con esigenze diverse e fortunatamente si dà anche delle risposte...

NielsenPer chi si occupa di usabilità il sito Web e la newsletter di Nielsen (ma sì chiamiamolo amichevolmente così il più storico gurù dell'usabilità tanto cosa ci costa?) sono veramente delle fonti di informazioni e riflessioni preziosissime.

Il post-approfondimento Designing for 5 Types of E-Commerce Shoppers ci aiuta a rilfettere di come possono esseri diversi gli utenti che visitano un portale di e-commerce e diverse le loro esigenze (in primis di navigazione e reperibilità dell'informazione).

In definitiva una piattaforma di e-commerce deve riuscire nel difficile intento di offrire dei dati complessi con una interfaccia più semplice possibile salvaguardando la necessità di avere informazioni dettagliati sui prodotti (se esistono recensioni di altri utenti in salsa social non guastano) che devono essere comparabili fra di loro ed aggregabili tematicamente magari attraverso appositi moduli di ricerca.

Le informazioni aziendali di chi offre il prodotto devono essere più chiare e rassicuranti possibili riuscendo magari a mettere in evidenza possibilità di sconti temporanei o risparmi rispetto all'acquisto offline.

Per finire le modalità di accesso e registrazione al carrello degli acquisti devono essere le più semplici possibili includendo obblighi di registrazione solo nel momento utile di acquisto del prodotto.

Enrico che #PorkaTroika serviranno tutti questi ecommerce a ripararci dalla crisi?

Inserito il 5 di marzo 2014
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Pubblicità