dicembre 2016

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Creative Commons License

« ottobre 2011 | Main | dicembre 2011 »

Blekko emerge anche come nuovo strumento di analisi Seo

Il nuovo motore di ricerca americano sviluppa servizi accessori molto utili per i webmaster.

Oltre a Google, Wolfram Alpha, e Bing (che da agosto ha assorbito lo spider di Yahoo!) esiste nel panorama USA un altro motore di ricerca denominato Blekko.

Blekko-toolsBlekko non è solo una valida alternativa agli altri più blasonati e popolari motori di ricerca ma anche una valida piattaforma tecnologica di analisi dei contenuti Web che offre degli strumenti veramente utili per i Webmaster.

Strumenti seo da prendere in seria considerazione sono sicuramente la query applicabile a Blekko identifcata dall'URL da analizzare e seguita da /seo così come la toolbar Blekko che consentono di estrapolare da ogni pagina web molte info utili fra cui il robots.txt, gli inbound link, contenuti duplicati, whois.

Inserito il 29 di novembre 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

PubSubHubbub

Ecco come reclamare l'autorialità dei propri interventi sul Web.

Fat-pingIl problema dei contenuti duplicati è sempre più assillante per blogger e giornalisti vari...

Il nuovo protocollo PubSubHubbub viene in aiuto a tutti coloro che scrivono post ed articoli online e vogliono immediatamente informare motori di ricerca e compagnia non solo della produzione di proprie nuove notizie ma anche reclamarne la paternità prima che altri se ne impossessino e ne creino duplicati, per così dire, impunemente...

Manco a dirlo esiste già un server ovvero un hub PubSubHubbub al quale sono sottoscritti i maggiori servizi di Google in materia ed un plugin per i WordPress dipendenti.

Inserito il 25 di novembre 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Chiavette USB in legno antico

Modernità tecnologica ed estetica vintage per coloro che amano ricercare un pezzo della propria storia anche dietro un oggetto di uso comune della quotidianeità digitale.

Chiavetta-usb-legno"Asbesto Molesto" Zaverio è uno dei più noti hacker italiani intimamente legato alla terra in cui vive (la bellissima Sicilia).

Non stupisce quindi che per realizzare una usb dal case in legno antico abbia scelto un particolare pezzo di legno e che con la scusa di raccontarci come si può realizzare una pen disk in legno antico ci introduca ad una affascinante storia della seconda guerra mondiale decidendo di riciclare un pezzo di legno del passato per la comunicazione digitale del presente (di recente le chiavette usb sono entrate addirittura nel panettiere dell'Istat).

Bravo Asbesto: gran bella opera d'arte!

Inserito il 24 di novembre 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Google Verbatim

Torna la possibilità di specificare la query di ricerca senza suggerimenti connessi.
 
Una delle caratteristiche per così dire vincenti (in termini di usabilità e gradimento presunto dell'utenza finale) di Google è quella relativa alle possibilità di suggerire ma anche indirizzare l'utente finale verso un raffinamento della query proposta.
 
Il riferimento è alla funzione di google instant, all'autocompletamento della query ma anche ai suggerimenti del tipo "forse cercavi..." che propongono soluzioni di interrogazioni di ricerca più plausibili qualora inseriamo per errore o per caso query dai tratti (e quindi dai significati) insoliti.
 
Sicuramente comodo ma non sempre ed infatti Google nella versione .com ha deciso di inserire fra gli strumenti di ricerca la funzione Verbatim che rende come risultati di ricerca esattamente quelli attinenti alla query effettuata senza preoccuparsi di verificare errori di digitazione o similitudini semantiche.

Inserito il 22 di novembre 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aptana in continuo sviluppo Web

L'editor Web liberamente disponibile per tutte le piattaforme si conferma in continua evoluzione.
 
Studio3Per gli amanti delle risorse gratuite che non si accontentano magari di Bluefish o BlueGriffon per le funzioni di editing Web ecco che Aptana si conferma prepotentemente come soluzione professionale per lo sviluppo Web.
 
Se html, css e javascript sembra essere il substrato indispensabile per la comunicazione Web e digitale (apps) del futuro allora è sicuramente utile prendere dimestichezza con questo avanzato strumento di editing e di programmazione soprattutto in quelle situazioni (produttive o educative) dove NON si hanno budget importanti a disposizione per investire in costose soluzioni proprietarie.
 
Appena ha appeno rilasciato la versione 3.06 ad ottobre che ecco a novembre la vulcanica comunità di sviluppatori di Aptana annuncia il rilascio della 3.1 perla fine del mese.

Inserito il 21 di novembre 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Linux intervistato da Linux

Un'introspettiva del mondo Linux svela molte evoluzioni ed aspetti poco conosciuti dell'open source.

Il nuovo canale interviste lanciato dal Linux Certification Institute si sta progressivamente popolando di interviste molto interessanti realizzate a sviluppatori, operatori di programmi di certificazione Linux, ma anche a chi del mondo open source non è diretto protagonista ma appassionato fruitore.

Linux-instituteDalle voci dei vivi protagonisti ed interessati ai progetti di software libero emerge (inaspettamente per molti conoscitori superficiali del free software) un forte desiderio di fare impresa, salvaguardando al tempo stesso i diritti dei consumatori digitali. Anche a fronte della rivoluzione del cloud computing che rischia di scompigliare le carte in tema di licenze e proprietà di dati e codici di programmazione.

Inserito il 18 di novembre 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

In attesa di Volunia ecco Duck Duck Go

Mentre cresce l'attesa per la creatura del noto ricercatore italiano Marchiori autore ed ispiratore del primo algoritmo di Google ecco arrivare dal mondo open source un nuovo motore di ricerca.

Il simbolo è una simpatica paperella, i suoi punti forza la difesa della privacy e l'interazione con altri motori di ricerca già esistenti.

Fondato da una manciata di imprenditori degli States (capofila United Online NASDAQ:UNTDDuck Duck Go è l'ennesima iniziativa sviluppatasi negli USA come alternativa a Google.

Duck-goPartorito negli ambienti open-source Duck Duck Go è molto sensibile alla difesa della privacy (ai minimi livelli i dati raccolti dal motore di ricerca degli utenti finali) e a tutte le istanze del popolo della Rete tanto che sulla homepage attualmente campeggia un banner contro il disegno di legge USA denominato SOPA, disegno di legge pensato per facilitare la censura di siti web sconvenienti.

Uno degli aspetti più originali di Duck Duck Go è l'interazione con gli altri motori di ricerca, sia a livello di indicizzazione dato che oltre al proprio crawler prende in considerazione altri spider ed indici quali  "embed.ly", "WolframAlpha", "EntireWeb", "Bing" e "Blekko" sia come possibilità di query dirette a motori di ricerca e risorse online di terze parti richiamabili attraverso il comando denominato !bang.

Da provare, in attesa di provare con molto maggiore interesse l'ancor non online Volunia...

Inserito il 17 di novembre 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Video accessibili grazie all'html5

Sottotitolare e dotare video di testi descrittivi diventa sempre più semplice con html5.

Un video può essere un messaggio impossibile da percepire da non vedenti ma anche da sordi e sordastri.

Grazie all'html5 e al formato WebVTT diventa molto semplice attraverso l'editing di un file di testo aggiungere in maniera sincronizzata sottotitoli e testi descrittivi.

Inserito il 16 di novembre 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Adobe Social Analytics

Facebook, video e twitter al centro dell'attenzione di Adobe per le sue suite.

Novità annunciata per l'Adobe Online Marketing Suite è l'Adobe SocialAnalytics ovvero uno strumento di analisi che promette di aiutare il grado di penetrazione delle aziende nella comunicazione social.

Soluzione a pagamento che non avrà difficoltà a reggere il confronto con le tante piattaforme libere dedicate alla sentiment analysis e che concentra la sua attenzione su tre ben precise fonti social evidentemente considerate dagli esperti Adobe come le uniche rilevanti ai fini della promozione di un business online: facebook, twitter, app mobili e video online.

Inserito il 15 di novembre 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il patrimonio umanistico da mettere in gioco sul digitale

Le professionalità umanistiche in sinergia con le nuove opportunità tecnologiche.

C'è a mio avviso in Italia un grande equivoco culturale: si pensa che l'avvento dei nuovi strumenti di comunicazione digitale sia una forma di mortificazione delle professionalità di tipo umanistico.

E' un grande errore sia perchè non tutti i giovani possono diventare aspiranti sviluppatori e grafici digitali sia perchè il grandissimo patrimonio culturale ed umanistico che abbiamo può essere viceversa valorizzato dalle opportunità offerte dalla tecnologia digitale.

Non ha senso costruire abbacinanti contenitori digitali siano essi siti web o apps se poi non sappiamo come riempirli! E viceversa c'è sempre più richiesta di produzioni di contenuti per il multimediale che vuol dire ovviamente necessità di persone che sappiano raccontare e raccontare qualcosa di interessante.

Di ciò ne sono evidentemente convinti lo scrittore Lucarelli e quelli della bottega Finzioni che hanno lanciato una scuola di scrittori per videogame, i quali videogiochi -  per funzionare bene - devono per prima cosa potersi basare su una sceneggiatura efficace...

Enrico Bisenzi

Inserito il 14 di novembre 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Pubblicità