dicembre 2016

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Creative Commons License

« luglio 2009 | Main | settembre 2009 »

Il ritorno di Netscape

Clamoroso ritorno di Netscape: punta a diventare il browser di Facebook.

Rockmelt Il fondatore di Netscape Marc Andreessen, pioniere dei browser con il suo Mosaic degli anni '90, dà alla luce il progetto Rockmelt .

L'annunciata interazione con il sempre più popolare Facebook basterà a renderlo uno dei protagonisti della guerra dei browser?

Intanto Google Chrome salirà su alcuni Pc Sony, e Opera sta per rilasciare la nuova versione 10.

Inserito il 17 di agosto 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Google Wave in anteprima



Nuovi frammenti di preview di Wave svelano l'assalto di Google alla comunicazione istantanea.

Il racconto dell'incontro con i programmatori Lars e Jens Rasmussen ci regala qualche anteprima di Google Wave.

Wave non solo sembra l'assalto finale di Google al mondo della messaggestica istantanea (e collaborativa) ma anche un cavallo di Troia per interagire con le altre piattaforme di social networking: non mancheranno infatti estensioni a Twitter e ad altre possibili servizi Web 2.0.

Google-wave Grazie allo sviluppo Html5 su cui è basato, Wave sarà potenziato dalle integrazioni con gli oramai innumerevoli servizi di Google (con particolare attenzione ai servizi di traduzione) regalando un'esperienza comunicativa veramente complessa ed intrigante che sarà accessibile anche da dispositivi mobili.

Inserito il 11 di agosto 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Se io fossi Bing...

Perchè i motori di ricerca hanno smesso di mettere l'utente al centro delle loro attenzioni?

Se io fossi Bing saprei (presuntuosamente) come scalzare Google, così come se fossi Ask saprei come emergere prepotentemente oppure se fossi Google saprei come costruire l'arma finale per il controllo totale.

Spidermap Da tempo oramai i motori di ricerca stanno abbandonando la loro idea originaria (peccaminosa, ma efficacissima) di offrire elenchi di risposte semplici a domande magari complicate: ora non esiste più il motore di ricerca, ma il motore di ricerca-mappa, motore di ricerca-immagini, motore di ricerca-gruppi, motore di ricerca-notizie, motore di ricerca-video, motore di ricerca-eccetera, da scegliere di volta in volta per le nostre esigenze, obbligandoci a prendere dimestichezza con svariate e diverse tipologie di interfaccia (non sempre proprio amichevoli).

Il mio sogno (o incubo?) di questa mattina di fine estate è un motore di ricerca - magari italiano o comunque europeo - con un'unica interfaccia semplice, semplicissima e capace di fornire delle risposte in un foglio dati xml reso graficamente gradevole sul mio browser, ma anche a disposizione del mio browser (ed in sinergia con esso) per specializzazioni della ricerca...

Cosa vuol dire?

Browser_Engine Che se sono un appassionato di video, installo io come utente finale sul mio browser (IE, Gazelle, Chrome o meglio ancora Opera o Firefox) il plugin video-search sul mio browser e - mediante un semplice clic su un bottone - avere la possibilità di attivare la modalità video-search sul motore di ricerca dei miei sogni che mi offra così risultati, meccanismi di navigazione dei risultati e grafica pensati ad hoc rispetto alla tipologia di canale informativo preferito.

Fatta salva la semplicità della navigazione generalista sul Web, si andrebbe a rendere complessa solo l'esperienza di navigazione alle persone interessate!

E poi cosa ancor più importante... ma ora basta! Per i sogni di mezza estate, c'è tempo...

Enrico Bisenzi

Inserito il 10 di agosto 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

La Libera Accademia di Belle Arti sposa il Web 2.0

Anche le Accademie di Belle Arti private in Italia si orientano sempre più verso corsi incentrati sul digitale.

Design-master Le Accademie di Belle Arti di tutta Italia sono sempre più innamorate del digitale e del Web 2.0: riprova ne è che anche le LABA o Libere Accademia di Belle Arti (una delle tante istituzioni private riconosciute dal Ministero delle Università e della Ricerca Italiano) riformano il loro programma didattico all'insegna del digitale.

Ai tradizionali corsi di pittura e restauro vengono affiancati sempre più numerosi (e partecipati) master in design incentrati su aspetti avanzati del Web design quali il Web mobile e il Web marketing.

Leggi anche: Forrester: il Web Mobile triplicherà nei prossimi cinque anni

Inserito il 7 di agosto 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

In difesa del prestito 2.0

Ancora nessuna novità di rilievo sul destino del noto sito Web italiano di social lending Zopa.

Si dice che il telelavoro dovrebbe risolvere in parte i problemi dell'inquinamento, così come i vantaggi della Rete in generale aggirare o almeno allievare alcuni problemi della vita reale.Zopa Si dice... ma in realtà antistoriche scelte goverantive fanno sì che le potenzialità di Internet siano spesso azzerate.

Succede così che un decreto del Ministero dell'economia e delle finanze, su indicazione della Banca d'Italia, decreta lo stop al prestito Web 2.0 cancellando di fatto le possibilità di auto-aiuto delle tante persone che erano riuscite ad evadere alle esose richieste bancarie italiane.

Zopa sta valutando tutte le iniziative, anche di natura giuridica, per tutelare la propria posizione e la community; nel frattempo la community può solo registrare questo atto governativo italiano che va nel senso di frenare i vantaggi derivanti dalla rivoluzione digitale.

Enrico Bisenzi

Inserito il 6 di agosto 2009
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Firenze capitale del sapere

Un viaggio affascinante nela scienza focalizzato sui tre decenni prima dell'abbandono dei Lorena della terra Toscana.

Firenze Scienza è una spettacolare rassegna di carattere scientifico articolata in quattro diverse mostre allestite in alcune prestigiose istituzioni nel centro storico, dove si custodiscono le collezioni scientifiche più importanti d’Europa: il Museo di Storia della Scienza (futuro museo Galileo), il Museo di Storia Naturale (La Specola), il Gabinetto di Fisica della Fondazione di Scienza e Tecnica, Palazzo Medici Riccardi.

Firenze_StoriaScienza Dipinti, sculture, disegni, suppellettili e strumenti scientifici provenienti da musei e istituti italiani e da raccolte private illustrano la situazione urbanistica, il gusto e gli interessi collezionistici, filantropici e di progresso della Firenze pre-risorgimentale saranno presto rappresentati anche da apposite gallerie immagini sul Web.

Inserito il 5 di agosto 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il NIC italiano volta pagina

Il registro dei domini italiani si rinnova (con qualche problemino).

Nic.it  diventa Registro.it ed il cambio del nome non è solo un cambio di facciata se è vera la promessa che dal prossimo 28 settembre sarà possibile ottenere domini .it in tempo reale!

Nic-it Nuova anche l'interfaccia grafica che ha suscitato qualche perplessità da parte di alcuni utenti sia per l'ennesima ammissione online da parte di un importante sito di servizio italiano di NON rispetto della legge Stanca, ma soprattuto per l'impossibilità da parte di chi usa ancora un browser di tipo IE6 (presente per esempio in molti uffici italiani che hanno policy lente e difficoltose di upgrade software) di poter visualizzare correttamente la pagina Web!?!

Inserito il 4 di agosto 2009
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Pubblicità