dicembre 2016

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Creative Commons License

« aprile 2009 | Main | giugno 2009 »

Bing non c'è ma si vede!

Un assaggio di Bing è già disponibile oggi: a 24 ore dal debutto ufficiale.

Bing1 Ancora non è ufficilamente online, ma se andate su live.com è possibile intravedere Bing già oggi!
Infatti, come già anticipato ieri su Vnunet, associata alle query appare la possibilità di specializzare la ricerca nei canali salute, locale e prodotti (attualmente immersi in una suggestiva immagine di stelle con link a spiegazioni scientifiche...).

Bing2 Ma è sulla presentazione delle query che viene fuori la prima sorprendente sorpresa: a differenza di TUTTI i motori di ricerca esistenti, in alcuni casi il titolo della pagina Web che appare sui risultati di ricerca di Bing non corrisponde al title, ma a descrizioni derivanti da altri siti Web.

Bing3 Una maniera di rendere maggiormente intrigrante la presentazione dei risultati, ma anche una conferma che i motori di ricerca (con sfumature diverse) prendono sempre più in considerazione l'ecosistema Web nel suo complesso e non le caratteristiche della singola risorsa Web indicizzata.



Inserito il 31 di maggio 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Cercasi feed

Un motore di ricerca per feed emerge per accuratezza ed opzioni di ricerca.

Feedmil  non è certamente l'unico motore di ricerca per feed ed, anche se soffre un po' di (peraltro diffusa) anglofilia, rappresenta una risorsa utile ed interessante per chiunque cerca Rss ed affini.

Feedmill Svariati i filtri che si possono applicare ai risultati di una determinata query incidendo sul livello di popolarità, tipologia di feed, qualità e pertinenza, lingua ed anche concentrando l'attenzione su determinate parole componenti la query stessa.

Inserito il 28 di maggio 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Firefox + Twitter = Flock 2.5

L'ultima versione di Flock arricchisce ulteriormente il suo panorama di tool online Web 2.0.

Flock è una specializzazione di Firefox ideata per facilitare la vita a chi utilizza correntemente le piattaforme di social networking e tutte le altre comodità del Web 2.0.

Flock Non soprende più di tanto che nella sua ultima versione Flock abbia voluto integrare Twitter, consacrandolo - se mai ce ne fosse stato bisogno - come social network del momento.

Inserito il 27 di maggio 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il linguaggio Firefox

Grazie ai suoi innumerevoli add-on Firefox sta diventando sempre più il linguaggio del Web.

A Firefox, evidentemente, non bastano gli oltre dodicimila add-on esistenti grazie ai quali gli utilizzatori del browser più eclettico del momento possono personalizzare l'esperienza del Web a loro piacimento.

Jetpack Neanche la creazione di un add-on come Grease Monkey capace di applicare lato utente oltre mille javascript (noti come userscript) ha placato la voracità dei Mozilla Lab che ora si apprestano a lanciare un nuovo progetto capace di inaugurare una nuova generazione di add-on.

Grazie a Jetpack sarà infatti possibile creare con facilità estensioni dagli utilizzi più disparati: il target di riferimento è stavolta lo sviuppatore Web dato che basterà una conoscenza di base dei linguaggi html, css e javascript per creare un jetpack add-on mentre la possibilità di interagire con le API di altre piattaforme Web (come Twitter e Gmail) lo consacrano come una delle future colonne di Firefox per continuare a leggere, scrivere ed interpretare il Web.

Inserito il 26 di maggio 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Santa accessibilità

Anche il Papa inciampa nel gradino dell'accessibilità Web con il lancio del social network Pope to You.

Su una lista di esperti di accessibilità Web è stato fatto notare recentemente come la piattaforma Web 2.0 Pope to You non sia in alcun modo attrezzata per una comunicazione efficace con le persone con disabilità.

Pope2you Tralasciando gli aspetti normativi, colpisce in particolare la mancanza di alternative e sottotitolazioni ai video You Tube e l'associazione alla lingua italiana per le pagine non in lingua italiana: aspetti che rendono la fruizione a non vedenti e sordi pressocchè impossibile.

Comunque un bel cambiamento di atteggiamento rispetto alle dicharazioni del portavoce della Conferenza episcopale italiana, don Domenico Pompili quando nello scorso gennaio - introducendo il convegno ’Chiesa in rete 2.0’ - invitava la Chiesa a interrogarsi su fenomeni di «individualismo interconnesso» come Facebook.

Inserito il 25 di maggio 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Digital Divide italiano secondo Caio

Alcune immagini del rapporto Caio rendono l'idea del fossato-digitale che ci divide dal resto d'Europa.

E' utile leggere il famoso rapporto Caio , ma vale la pena soprattutto soffermarsi ad osservare alcune immagini statistiche ivi riportate.

Il digital divide, che colpevolmente la classe politica italiana ha deliberatamnte lasciato crescere in questi anni, rappresenterà sicuramente un ostacolo alle possibilità di ripresa dalla crisi soprattutto rispetto alle opportunità emergenti della digital economy (comunque in costante e forte ascesa).

In estrema sintesi:

- Mentre in Europa sono quadruplicati gli investimenti sulla fibra ottica l'Italia e' rimasta al palo;
Caio1

- In Europa siamo nel gruppo di coda dei paesi con scarsa diffusione della banda larga;
Caio2

- L'utilizzo di Internet in settori strategici come banking e PA è sotto la metà della media europea;
Caio3

- Scarsa crescita delle connessioni a banda larga.
Caio4

Inserito il 23 di maggio 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

P2p Day

L'accerchiamento italiano al P2P provoca una prima reazione in stile hacktivism.

Nell'autorevole mailing list AHA - da ani frequentata da artisti e attivisti telematici italiani - e' apparso una sorta di comunicato in cui viene il proclamato il P2P Day.

P2p-day In pratica, i fan del P2P invitano a provare il brivido di scaricare un file (rigorosamente legale) tramite eMule o BitTorrent prima che l'adozione della Dottrina Sarkozy arrivi in Italia e tagli le gambe defintivamente a questa pratica di condivisione di file in Rete.

Curiosa la collocazione dell'iniziativa per il 5 giugno che suona quasi come un ammonimento elettorale per i candidati italiani, che, tranne un'eccezione, appaiono finora abbastanza distratti dalle istanze del popolo della Rete.

Leggi: Giro di vite in Italia contro il P2p: vero o falso?

EMI non pubblica l’album e lui vende un cd vuoto e  invita a scaricare le tracce con il p2p

Inserito il 21 di maggio 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Navigare con Google Earth

Un gioco ci introduce nello scenario attuale e futuribile delle mappe online.

Se ancora non avete isntallato e provato il plugin Google Earth per godere dell'esplorazione del pianeta Terra allora le navi di Planet in Action è quanto fa per voi!

Ships-planet Esplorare il pianeta terra solcando i mari oppure sorvolandolo con un dirigibile non solo è un gioco divertente ma puo farci fantasticare sulle futuribili applicazioni del Web georeferenziato.

Inserito il 20 di maggio 2009
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Hackers a Milano: a volte ritornano

Torna nella sede di Milano l'undicesima edizione dell'hackmeeting italiano.

Hackit09 Dopo dieci anni dalla seconda edizione milanese dell'hackmeeting, ecco tornare l'evento high-tech più discusso dell'anno.

Novità di quest'anno una serie di incontri preliminari che per la prima volta avranno sede nell'Università Bovisa, nella Facoltà di Scienze politiche e alla Bicocca.

Inserito il 19 di maggio 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Traduzioni a colpi di click

Ecco come superare i numerosi divari linguistici che spesso subiamo navigando sul Web.

Modi di pronunciare, corsi di lingue online, traduttori istantanei di testi e pagine Web in quasi tutte le lingue del mondo, dizionari e vocabolari (lingua dei segni compresa!).

Fox-lingo Queste alcune delle funzionalità di Fox Lingo vero e proprio laboratorio multilingua che torna utilissimo per i cyber-navigatori che intendono avventerurarsi per lidi linguistici esotici. Consigliabile eliminare dai settaggi iniziali la traduzione automatica della pagina web visualizzata, l'apertura su nuova tab della traduzione e l'attivazione della traduzione multilingua.

Inserito il 18 di maggio 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Pubblicità