dicembre 2016

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Creative Commons License

« febbraio 2009 | Main | aprile 2009 »

Web in tempo reale

Una utility permette di scrivere codice e vedere in tempo reale il Web editato.

Rendur  è uno strumento comodissimo per chi scrive le pagine Web manualmente.

Rendr Permette di visualizzare in tempo reale l'effetto del codice appena scritto come html e css semplificando l'opera di controllo del lavoro svolto.

Inserito il 31 di marzo 2009
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Motore di ricerca per bambini

Una specializzazione di Google consente di cercare informazioni in Rete orientate ai bambini.

Kidrex KidRex  cerca di individuare - fra le informazioni offerte da Google - quelle adatte ad un pubblico di minori e  più piccoli.

Particolarmente interessante è la procedura di rimozione di pagine Web inadatte che può essere utilizzata dai genitori a riprova della bontà del servizio.

Inserito il 30 di marzo 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Federica: l'e-learning dell'Università di Napoli

Disponibili online decine di corsi delle 13 Facoltà dell'Università di Napoli.

Federica  - il sistema di e-learning dell'Università di Napoli - si presenta con un'interfaccia semplice, elegante e molto usabile.

Federica Le decine di corsi distribuiti sotto licenza Creative-Commons sono un'ottima occasione di apprendimento online che, grazie alla Rete, si estende dagli studenti napoletani a chiunque abbia accesso ad Internet e voglia di arricchire il proprio bagaglio culturale.

Leggi anche: iTunes U porta la cultura a spasso con l'iPod

Inserito il 28 di marzo 2009
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Imparare le lingue su Internet

Una piattaforma Web 2.0 ci ricorda come il web sia lo strumento più efficace per scalare la Torre di Babele.

langoLAB offre una serie di video sottotitolati in varie lingue come semplice, ma efficace forma di autoapprendimento delle lingue.

Lingue Le lingue offerte sono italiano, inglese, francese, spagnolo, russo e tedesco ed oltre ai video con sottotitolazioni vengono offerti strumenti di autoapprendimento, quali dizionari e spiegazioni di idiomi.

Inserito il 26 di marzo 2009
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

La lente di ingrandimento per il Web

Un semplice bookmark consente di trasformare siti Web complessi in pagine Web semplici e chiare.

Readability è un'idea brillante che farà la felicità di molti ipovedenti.

Readability Scelto lo stile di formattazione, grandezza e margine del carattere preferito, è sufficiente salvare il javascript Readibility come bookmark ed il gioco è fatto: tutte le volte che avremo a che fare con una pagina Web troppo ostica per i nostri occhi, basterà applicargli il bookmark Readibility che magicamente si trasformerà in un testo assolutamente leggibile.

Inserito il 25 di marzo 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il Linguaggio dei Segni sul cellulare

Le persone sorde che comunicano con il linguaggio dei segni presto potranno utilizzare il cellulare grazie ad un'invenzione americana.

MobileASL Un tema di ingegneri delle Università di Washington e di Ithaca stanno sviuppando un cellulare che permette conversazioni in tempo reale con la lingua dei segni.

La lingua dei segni rimane il mezzo di comunicazione preferito da molte comunità di sordi e sarà quindi una bella notizia per molti lo sviluppo di mobileASL  (mobile American Sign Language) la cui compressione video è stata studiata appositamente per essere particolarmente performante rispetto alla lingua dei segni americana.

Speriamo che sia possibile estendere presto i benefici tecnologici di questa invenzione anche alle lingue dei segni degli altri paesi nel mondo (che come le lingue orali, si differenziano l'una dall'altra).

Inserito il 24 di marzo 2009
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Windows 7 in Tour: l'erede di Vista sposa l'accessibilità

All'anteprima nazionale italiana del tour di Windows 7 (Beta), Microsoft focalizza le sue attenzioni sulle esigenze dell'utenza finale (anche con disabilità).

23032009 Si è svolta a Firenze e precisamente presso la Scuola Superiore di Tecnologie Industriali la prima uscita nazionale del tour di presentazione dal vivo della Beta di Windows 7 attirando l'attenzione di molti sviluppatori e sistemisti.

23032009(001) L'evento hi-tech, come al solito declinato al maschile, ha visto la presentazione di Gabriele Castellani - Evangelist manager di Microsoft - e una installation Fest a cui hanno partecipato notebook e netbook variamente attrezzati (c'è chi per esempio ha preferito provare ad installare Windows 7 in ambiente virtualizzato). (Per chi come la sottoscritta ha partecipato a tanti Linux e installation party, è stato divertente vedere Microsoft in questo ruolo).

Promesse e presentazioni delle caratteristiche generali dell'ultima creatura di casa Microsoft - oramai ben conosciute ai più - sono state profuse con generosità ed a volte sono state presentate come innovazioni caratteristiche, invece già recepite dai principali competitor (mondo open source e Mac Os X compreso).

Della serata merita sottolineare una (quasi) svolta (copernicana) della politica di Microsoft, che consiste in una sempre maggiore attenzione verso le esigenze dell'utenza finale.

Fin dall'inizio della presentazione, insieme all'ammissione di colpa per gli errori fatti con Vista, c'e' stata la dichiarazione di voler ascoltare le esgenze dell'utenza finale attraverso i meccanismi di feedback che possono essere automatici o manuali (quindi volontari o involontari)  e che si attivano normalmente od in caso di eventi particolari (per esempio in caso di crash inaspettati).

23032009(007) Ma è sull'interfaccia che è stata posta grande attenzione per aumentare la percezione di gradimento e di usabilità di Windows 7: tutto il desktop si trasforma in una specie di grande taskbar migliorando notevolmente l'usabilità e la partenza dei programmi di uso più frequente.

Alcune funzionalità come la possibilità di agitare una finestra per far scomaprire o riapparire le altre in background o quella di far toccare il bordo alto dello schermo a una finestra per farla estendere in lunghezza su tutto lo schermo, semplificheranno l'usabiità del sistema operativo in generale ed in presenza di periferiche particolari (come per esempio quando si sta usando schermi molto grandi).

23032009(005) Anche le funzionalità di zoom e drag & drop sono notevolmente implementate così come l'utilizzo delle scorciatoie da tastiera (con win+P ad esempio si accede facilmente alla gestione dei project ovvero alla gestione dei vari monitor, videoproiettori, eccetera).

Ancora, con il click destro è possibile visualizzare tutti i documenti più recenti con la possibilità di definire dei bookmark in questa particolare area di servizio mentre la predisposizione per il multitouch viaggia di pari passo con lo sviluppo di Silverlight e .Net in funzione delle Rich Internet Application.

Riguardo a IE8 con il quale andrà a braccetto, sono stati recepiti nuovi standard (Html 5 compreso o almeno in parte) insieme alla possibilità per gli sviluppatori di accedere alle aree di debug (tasto F12) e alla presentazione di funzionalità come le Web Slices e gli acceleratori che dovrebbero arricchire e semplificare la quotidianità dei sempre più numerosi navigatori del Web (2.0).

Sul fronte dell'accessibilità per le persone con disabilità sono state portate molte migliorie agli ausili di Windows 7 a cominciare dal lettore di schermo e dall'ingranditore di schermo.

Alcuni software come UI Accessibility CheckerUI Automation Verify sono addirittura sviluppati secondo la filosofia open-source per permettere una migliore interazione con le comunità degli sviluppatori nell'ottimizzare gli applicativi orientati all'accessibilità.

A livello di utenza finale è di nuovo su IE8 che si sono concentrate le attenzioni degli sviluppatori delle soluzioni di accessibilità, migliorando la selezione del testo e la navigabilità da tastiera, le funzioni di zoom, la scelta personalizzata dei colori, font e fogli stile, e di nuovo offrendo un'ampia offerta di scorciatoie da tastiera.


Leggi: ESCLUSIVA: Windows 7 beta 1 (build 7000)

Mirella Castigli

Inserito il 24 di marzo 2009
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Songbird sfida iTunes

Il sempre più ricco panorama dei software liberi comprende anche un'alternativa al popolare iTunes.

SongBird  si basa sulla tecnologia Mozilla-Firefox e, sviluppo dopo sviluppo, sta diventando sempre più una valida alternativa a corrispondenti pacchetti commerciali quali il famoso iTunes.

Songbird Multipiattaforma (può girare tranquillamente su Windows, Linux e Mac OS X), gratuito e al pari di Firefox capace di integrare estensioni che vanno incontro alle mutevoli esigenze dell'utenza finale si presenta con l'ultima interfaccia in maneira veramente accattivante ed usabile.

Tutto, ma prio tutto ciò che potete immaginare di fare con file di tipo MP3, AAC, Ogg Vorbis, FLAC e WMA.

Inserito il 21 di marzo 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Lingue a rischio estinzione

Lang-map Molte lingue stanno scomparendo nel mondo e l'allarme - lanciato sul Web - riguarda anche l'Italia.

L'Unesco ha pubblicato sul Web un Atlante delle lingue in pericolo  dal quale emerge come ben 574 lingue e dialetti locali siano a serio rischio estinzione.

L'allarme riguarda anche 4 dialetti locali italiani della Val D'Aosta, Molise, Calabria e Salento.

Oltre a lanciare l'allarme, potrebbe essere proprio il Web a salvare questi preziosi patrimoni culturali con appositi database e repository multimediali?

Inserito il 19 di marzo 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Cambia faccia al Web

Una semplice riga Javascript trasforma il browser in una sorta di editor visuale.

Può essere una maniera di fare uno scherzo a qualche amico oppure utile per un grafico che voglia immaginare delle modifiche a dei siti Web esistenti: incredibile ma vero, una semplice riga in javascript...

javascript:document.body.contentEditable='true'; document.designMode='on'; void 0

ed ecco che la pagina Web può traformarsi sotto i vostri occhi e le vostre mani, capaci ora di spostare pezzi ed oggetti della pagina a piacimento!

Da utilizzare come bookmark per modificare il Web che non piace: almeno sullo schermo del proprio computer...

Inserito il 18 di marzo 2009
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Pubblicità