dicembre 2016

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Creative Commons License

« aprile 2007 | Main | giugno 2007 »

Innovazione tecnologica in festa

Ospiti internazionali, mostre, musica, cinema e la magia di Venezia, e un’immersione nel mondo virtuale di Second Life alla quattro giorni romana sull'innovazione tecnolgica.
Hi Tech! Festival dell’Innovazione si svolgerà dal 7 al 10 giugno ed offrirà un excursus ricco e variegato sul tema dell'innovazione tecnologica.
Fra le tante iniziatve una mostra su Quando i Pc erano l’innovazione: la collezione presenta oggetti tecnologici dagli anni ’70 agli anni ’90, accompagnati da rare e curiose pubblicità d’epoca.

Inserito il 30 di maggio 2007
Permalink | Commenti (2) | TrackBack

L'Italia dei cognomi

Dimmi chi sei e ti dirò da dove vieni: si potrebbe titolare anche così questo curioso motore di ricerca che geo-localizza la presenza in Italia delle persone secondo il cognome di provenienza.
Gens batte ogni primato di originalità in tema di motori di ricerca consentendoci di vedere la localizzazione per regioni e province italiane dei cognomi italiani.
Una maniera curiosa per capire da dove veniamo ma (chissà) anche dove stiamo andando...

Inserito il 30 di maggio 2007
Permalink | Commenti (4) | TrackBack

Cms accessibile

Individuare un Content Management System accessibile è una chimera soprattuto in Italia dove la Legge Stanca pone paletti pressocché invalicabili.
L'autorevole portale internazionale sull'accessibilità Web Juicy Studio riporta un'interessante indagine dell'irlandese Centre for Inclusive Technology che cerca di individuare un CMS accessibile.
L'articolo non tiene conto delle specifiche - e impossibili - esigenze normative italiane ma le più pragmatiche esigenze degli screen-reader.
I CMS testati sono quelli più diffusi a livello internazionale (da Mambo a Typo3 passando per Joomla) e non c'è una sentenza definitiva che indichi un Cms in assoluto migliore di altri anche se l'attenzione cade su Drupal e Plone mentre per quanto riguarda i WYSIWYG Editors TINY MCE sembra da preferire senza alcun dubbio rispetto al pubblicizzatissimo XStandard.

s

Inserito il 28 di maggio 2007
Permalink | Commenti (3) | TrackBack

Laboratorio Blog

Un'iniziativa volta ad approfondire le tematiche inerenti la progettazione, la realizzazione e la gestione di un blog.
Studenti e docenti universitari sono invitati a sviluppare, presentare e discutere local e urban blog ovvero strumenti in grado di raccontare le città in cui si vive.
A tutti gli studenti che avranno dimostrato impegno su BlogLab verranno attribuiti Crediti Formativi Universitari (CFU) dalle Università i cui docenti partecipano all'iniziativa, ai migliori - valutati da un'apposita giuria - verrà offerta l'opportunità di accedere a stage aziendali in realtà di primo piano nella comunicazione online.

Inserito il 28 di maggio 2007
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

L'Open Source alla Camera dei Deputati

Bruce Perens e Richard Stallman saranno ascoltati il giorno 7 giugno alle ore 16 presso la Commissione Cultura della Camera dei Deputati su invito del presidente di Commissione, l'onorevole Pietro Folena.
I padri fondatori del software libero - comunemente associato al concetto di Open Source - la mattina dello stesso giorno terranno una lezione sulla storia e l’evoluzione del Free software e le sue differenze filosofiche e di impiego con l'open source.
Ghiotte occasioni per conoscere dal vivo i protagonisti di una piccola rivoluzione culturale che sta contaminando anche lo scenario italiano.

Inserito il 24 di maggio 2007
Permalink | Commenti (4) | TrackBack

Il nuovo Technorati

Technorati si rinnova e sulla scia del suo crescente successo amplia i  risultati di ricerca, ma mette in secondo piano il suo tratto caratteriale: i tag.
I tag - o etichette - sono l'antitesi delle parole chiave dei motori di ricerca: non sono freddi software a decidere di quale argomento tratta un sito, ma è una umanissima mente ad assegnare a un post di un blog (e conseguentemente ad una corrispondente pagina Web) dei descrittori (noti comunemente come tag o etichette).
E' la filosofia di descrizione delle risorse Web che tanto si avvicina a quella del Web semantico e che ha avuto in Technorati uno dei paladini principali.
Inaspettatemente ora Technorati cambia (inter)faccia e, anche se sulla colonna di destra ci ricorda la sua vocazione originale, elimina dall'interfaccia di ricerca di default la possibilità di cercare fra le tag, relegandola in basso - come opzione - nelle sue funzionalità avanzate.
Non solo, in un'interfaccia presumibilmente di prova, esalta la possibilità di ricerare per grado di autorevolezza del blog e per lingua ma nessuna traccia di etichette!?!
Un segno dei tempi su cui (forse) vale la pena riflettere a fronte del successo recente di Technorati che ha visto triplicare i visitatori negli ultimi cnque mesi raggiungendo la considerevole audience di 11,7 milioni di utenti.

Inserito il 23 di maggio 2007
Permalink | Commenti (3) | TrackBack

Cercando fra le stelle

Una sorta di Google Maps stellare ci consente di navigare tra costellazioni e corpi celesti.
WikiSky è un motore di ricerca molto suggestivo e particolare che consente di visualizzare splendide e poetiche immagini nelle aree coperte dal Sloan Digital Sky Survey.
Provate a cliccare sulla mappa del cielo stellare (zoomabile al pari di Google Maps) e vedrete apparire bellissime immagini e dettagliate spiegazioni scientifiche del vostro pezzo di cielo stellato preferito.

Inserito il 23 di maggio 2007
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Norme in Rete

La nascita di un nuovo motore di ricerca giuridico è un ottimo stimolo per fare il punto sullo stato di salute delle norme in rete in Italia.
Arancia Outlaw è l'ennesimo motore di ricerca giuridico che nasce in Italia e che tenta - faticosamente - di affrontare l'annoso problema di indicizzare l'abnorme patrimonio giuridico (e giurisprudenziale) italiano. Produciamo infatti una quantità di leggi ben più grande di qualsiasi altro paese al mondo ed il cittadino spesso si trova nella difficile condizione di dover conoscere (l'ignoranza come si sa non è ammessa...) e quindi ricercare in una mole di dati inimmaginabile.
Di tentativi di agevolare il cittadino nel difficile compito di rapportarsi al dominio di conoscenze giuridiche ne sono stati fatti tanti nel tempo ma forse il più significativo rimane il progetto Norme in Rete che a fine mese sarà oggetto di dibattito insieme ad altre banche dati specialistiche durante un convegno fiorentino sull'accesso all'informazione giuridica on-line.
Malgrado sia stato supportato da enti importanti come Cnipa e Ministero della Giustizia anche Norme in Rete sembra aver fallito nel suo scopo.
Come infatti si evince dalle sue pagine di statistiche gli accessi dal 2002 (anno di lancio di Norme in Rete) sembrano addirittura in calo (dai 78.326 accessi del gennaio 2002 si passa ai 77.069 accessi dell'aprile 2007) ed anche il totale di ricerche effettuate segna il passo, se si considera il totale di circa 160.000 operazioni di ricerca del gennaio 2002 a fronte delle circa 142.350 operazioni di ricerca sempre dell'aprile 2007.
Eppure la diffusione di Internet dal 2002 ad oggi ha conosciuto incrementi esponenziali e quindi ci si sarebbe dovuti aspettare importanti incrementi di utilizzo da parte dell'utenza finale di questo motore di ricerca che, sulla carta, mantiene un obiettivo nobile ed importante (agevolare la ricerca e l'acquisizione di conoscenze giuridiche).
Il dato statistico in calo viene anche confermato anche da un (relativamente) basso valore di ranking assegnato da Google (solo 6 e considerate che è lo stesso valore assegnato di recente da BigG a questo stesso blog, che pure è nato da meno di un anno!) e a fronte di 1.030 link dichiarati su Google - che notoriamente in parte maschera per la sua importanza questo dato - e i 36.130 link segnalati da Yahoo!
L'attenzione a privilegiare l'interazione con l'utenza finale e rendere marginale l'effetto vetrina di molti siti è peraltro un impegno dichiarato in questi stessi giorni dal sottosegretario per le Riforme e Innovazioni nella pubblica amministrazione - Beatrice Magnolfi.
Enrico Bisenzi

Inserito il 21 di maggio 2007
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Yahoo! Hack Day

Un meeting organizzato a Londra da Yahoo! per metà giugno vuole far emergere nuove idee su Internet.
I motori di ricerca sono costantemente alla ricerca di nuove e brillanti idee, ma anche di nuovi collaboratori (non è raro che se li rubino l'un con l'altro a suon di stipendi maggiorati...).
Questa è la volta di Yahoo! che organizza per il 16 e 17 giugno all'Alexandra Palace di Londra l'Hack Day con tanto di invito a 500 (e non più di cinquecento) sviluppatori disponibili a cimentarsi in qualsivoglia opera di hacking del Web.
Banda, computer, ospitalià - nonché API di Yahoo! (ovviamente)- a disposizione dei 500 ardimentosi.

Inserito il 19 di maggio 2007
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Ask mobile in salsa Gps

L'effervescente motore di ricerca Ask propone un nuovo servizio dedicato agl appassionati del Web mobile.
Mappe interattive, recensioni di servizi in prossimità della localizzazione del cellulare, possibilità di condividere la posizione con amici: queste alcune possibilità offerte da Ask-mobile.
Per ora i cellulari Gps abilitati al servizio sono solo alcuni di Sanyo. Tuttavia Ask ci offre la sensazione di uno sguardo deciso al futuro (prossimo) che ci aspetta.

Inserito il 17 di maggio 2007
Permalink | Commenti (2) | TrackBack

Pubblicità